Stavi cercando un modo per dare nuovo vigore alla tua attività di ristorazione? Benvenuto, sei nel posto giusto! Ma lasciami essere chiaro: non esistono strategie di marketing per ristoranti pronte per l’uso. Noi ti diamo una mano, ma tu sei pronto dunque a metterti in gioco?

 

Titolo curioso, nevvero? Il perché è presto detto: “chiudere” ha come corrispondente l’inglese off. Parlavamo di strategie di marketing per ristoranti? Bene. Sappi senza un’efficace campagna di marketing che sappia coniugare egregiamente online e offline non vai da nessuna parte.

Indi per cui: chiudi l’interruttore!

strategie-di-marketing-per-ristoranti-interruttore

 

Sei stanco di sentirti dire come aumentare i fans della tua pagina Facebook? e dei seguaci del tuo profilo Instagram o i follower del tuo account Twitter, ne vogliamo parlare? Io lo so che a te interessa fare cassa. Altrimenti il pane a casa chi lo porta?

Certo, dà soddisfazione avere un buon seguito in Rete – comunque è essenziale al perseguimento di obiettivi di brand awareness e fidelizzazione. Pur tuttavia, tu che un’attività ristorativa la gestisci in prima persona hai bisogno di fatti, non p… ehm, ammennicoli! Di certo non ti dispiacerebbe se tutti gli utenti che bazzicano in Rete si materializzassero tutt’a un tratto nelle vesti di clienti, seduti al tavolo a spulciare curiosi un menù che tanto spesso hanno visto girare online.

Non esistono strategie di marketing efficaci che non considerino tanto la dimensione offline.

Ti faccio un esempio di come puoi riuscire a trasformare i tuoi amici in Rete in clienti tangibili, prendendo come riferimento il social network più diffuso al mondo: Facebook.

In Rete la pagina va alla grande. Una caterva di fans, un sacco – ma proprio un sacco – di apprezzamenti (like, condivisioni) per ciascuno dei tuoi aggiornamenti. Sei stato bravo: sei riuscito ad aggiornare la pagina con costanza, utilizzando al meglio quello che la natura ti ha dato – la creatività – e quello che l’umana progenie ha saggiamente inventato – la macchina fotografica. Eppure, nessuno ha ancora ordinato quelle fantastiche linguine alle vongole che hai pubblicato l’altro giorno. Ti sei mai chiesto perché?

Stiamo parlando di due mondi differenti. Ma non separati.

Parti da un presupposto: l’utenza in Rete proviene dal mondo intero, ma quella che fisicamente può raggiungerti è limitata al contesto locale in cui ti trovi (marketing territoriale). Con questo non voglio dire che non ti serve essere presente in Rete, anzi! In Agenzia ci sbattiamo continuamente per far capire quanto è importante sfruttare un mezzo di comunicazione tanto ampio e diversificato – all’occorrenza anche potentissimamente mirato e selettivo – per aver successo nella propria attività d’impresa. Altrettanto, mi sento – e ci sentiamo – di dirti che non devi tralasciare quanto avviene offline.

Ti rivelo un segreto:

Riportare in Rete quanto avviene nella realtà è il “piede di porco” per tramutare un like in un affamato cliente.

strategie-di-marketing-per-ristoranti-piede-di-porco

Lo sai che alle persone piace essere corteggiate? Non sto parlando della mia ragazza – o del genere femminile in generale. Anche a noi maschietti l’attenzione piace – i narcisi, poi, non ne parliamo proprio. Fai così: al prossimo cliente chiedi se segue periodicamente la tua pagina. A seconda della risposta hai due possibilità:

  • Sì, ti segue. Bene, è giunto il momento di trasformare un fan in un super fan – chi pubblica contenuti al posto tuo. Spiegagli che esiste la possibilità di condividere sulla pagina le sue foto dei piatti, della sua compagnia, o di qualsivoglia altra cosa stia facendo nel tuo locale. E’ un modo per renderlo partecipe e farlo sentire importante. Per farlo felice insomma! E a te cosa comporta? Ulteriore visibilità in Rete e tanta, tantissima “invidia” da parte di chi a sua volta vuole dire che sì, c’è stato al tuo locale a mangiare quelle benedette linguine alle vongole. Hai presente come funziona la moda? Be’, è esattamente di questo che stiamo parlando!
  • No, non ti segue. Ancora meglio! “Sai, abbiamo una pagina Facebook dove pubblichiamo sempre le specialità del giorno, preparate con ingredienti freschissimi. Ogni tanto diamo anche qualche coupon sconto ai fan più attivi”. Et voilà, un altro fan è andato!

La Rete non ti è nemica. E’ il naturale prolungamento dei tuoi arti. Ormai non puoi fare a meno. Tanto vale farlo come si deve. Ma non basta. La vita reale, il cliente che si siede a mangiare al tuo tavolo. L’offline è vitale per la tua attività di ristorazione come il pane che servi a tavola – e che salva il vorace cliente nella snervante attesa dei piatti.

Comunica, interagisci con le persone, porta tutto dall’altra parte.

Invoglia, incuriosisci, affama.

Sono questi gli ingredienti per realizzare strategie di marketing per ristoranti efficaci. Il tuo profilo crescerà. La tua cassa pure. Tu ringrazierai i tuoi clienti, e saranno ancora più felici di ringraziare te. I miracoli esistono, altroché.

Allora, piaciuto l’articolo? Fammi sapere cosa ne pensi. Ma prima una domanda: e se tutto quello che ci siamo detti lo mettessimo in pratica anche su Instagram? Pensaci!

Crediti foto: micurs, fazenclickyooo.

Matteo Malacaria

Appassionato di web communication, guerrilla marketing e pubblicità emozionale. Affascinato dalla comunicazione d’impresa, mentre della birra artigianale ci sono rimasto sotto. Qualsivoglia cosa nel tempo libero – se ne rimane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.