Cosa ne pensi delle recensioni sui social network? Facebook e TripAdvisor. Riflessioni (con un pizzico di nonsense) sull’affidabilità di questi strumenti.

 

Ci scommetto quello che vuoi: se parliamo di recensioni sui social network, la prima cosa che ti viene in mente è il caro, vecchio TripAdvisor. Probabilmente non è il social network per antonomasia, ma stai sicuro che anche qui il fancazzismo è di casa. Che tu voglia viaggiare o meno, leggere le recensioni su questo o quel locale è interessante e coinvolgente. Se poi – come me – ti piace il lato foodie, converrai che spulciare tra le foto dei clienti è un sadico gioco che induce alla facile salivazione delle papille gustative.

Quale che sia il suo utilizzo, TripAdvisor ha tutte le carte in regola per essere un social media a tutti gli effetti.

Una community, un proprio linguaggio, funzioni di condivisione e interazione tra gli utenti. Un pot-pourri di recensioni diventano l’occasione per fare social network advertising: da una parte le aziende acquistano spazi pubblicitari, ovvero visibilità; dall’altra il buon Trip, che (semplicemente) vende. Ma non è del bontà del social in sé che oggi parliamo. Oggi parliamo del sapore della sua anima: le recensioni.

Ma prima lascia che ti faccia una domanda: ti fidi delle recensioni su TripAdvisor?

Io no, o perlomeno non del tutto. E ti spiego perché. Partiamo dal presupposto che chiunque può scrivere una recensione. Ma non tutti sono critici di mestiere, e in generale le opinioni affidabili sono rare quanto il colesterolo buono nei panini del McDonald’s – o quasi. Poi c’è il gusto personale, che rende ogni opinione pericolosamente soggettiva. E anche l’esperienza, sulla quale incidono tantissimi fattori, molti dei quali non controllabili dall’esercente.

Summa del discorso: leggi, ma fallo con criterio.

Considera poi che la recensione è un tema a traccia libera. E, quando ti è stata data carta bianca, quante volte la maestra ti ha detto: “bello, mi piace, ma sei andato fuori traccia”? Stessa cosa accade su Trip. Ciascuno scrive un po’ quello che gli pare, e in base a quello che ha provato mette le stelline. Ma le mie 5 stelline e le tue non sono uguali, e non è neanche detto che il mio voto 3 sia peggio del tuo 4.

Eppure non è questo a rendere TripAdvisor un gufo – è un gufo? – pazzo.

recensioni-sui-social-network-tripadvisor

Il fatto è che stiamo parlando di un social network absolutely free! Il risultato dell’inclusione piena e assoluta è una macedonia tuttigusti+1. Saporita? Macché! Al posto della vodka hanno messo il sale. Per produrre un frappè decente è necessario imporre un limite, un criterio di selezione a monte, altrimenti si rischia di ottenere una cicuta al posto di un goloso frullato. Ergo: molte delle recensioni su TripAdvisor sono fake, menzogna, fuffa.

Proviamo a fare un paragone: Facebook, in quanto a recensioni, come se la cava?

Direi molto meglio. Anche qui valgono tutti gli accorgimenti appena sciorinati, ma c’è un importante elemento che si aggiudica il titolo di “barriera”: il profilo personale. Per pubblicare una recensione bisogna esporsi in prima persona, metterci la faccia – mentre invece Trip è facilmente fakeable. In più vi è un collegamento diretto con la propria lista di amicizie, che induce quella sorta di “timore reverenziale” che agisce da detterente contro le castronerie. Recensire su Facebook è uno “sforzo” che rende le recensioni più affidabili. Perlomeno sulla carta.

Eppure sai che c’è? C’è che alla fine tutto è il contrario di tutto.

Sebbene abbia messo in competizione i due social network, è da tempo che invece vanno in giro a braccetto: app di TripAdvisor fanno tranquillamente capolino sulle pagine Facebook. Questo significa che, in un modo o nell’altro, c’è posto per tutti. E che – mi viene da pensare – ciascuno faccia bene a fare il suo ingrato compito.

TripAdvisor merita il titolo di Mr Review.

Il problema non è il modo in cui è stato concepito, quanto il modo in cui viene utilizzato. Se ci fossero limiti alle recensioni sui social network stai sicuro che non se le filerebbe nessuno. E invece il suo punto di forza è proprio l’inclusione totale e assoluta. Ma proprio per questo devi stare attento, perché è inaffidabile. E quello che sembra un prelibato panino potrebbe rivelarsi una pietra col sale.

recensioni-sui-social-network

Le recensioni sui social network non ti fanno dormire la notte? Non è mica semplice dirimere la matassa, ma noi abbiamo la soluzione giusta:

Crediti foto: doctorowlaughingsquid, leggere

 

Iscriviti alla Newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.