Calabria Web Awards CWA ci ha scelto tra i suoi finalisti. Fra meno di un mese si concluderà anche la seconda fase delle votazioni… (Puoi votare qui) E noi ci siamo.
I latini dicevano che “chi si loda s’imbroda” ma a questo punto vogliamo condividere con voi la gioia di esser arrivati fino a questo punto. (E ringraziare dunque, chi ci ha votato)

Il post di oggi è anche un espediente per attirare l’attenzione e per chiedervi di continuare a sostenerci. Anche se, arrivati a questo punto sono, siamo comunque ultra-felici di aver fatto parte di questo progetto, che qui, in terra calabra ha davvero un significato importante. Per la Calabria che innova, quella che produce e che guarda in avanti.

Quando il 16 ottobre su Parliamo Digitale, ho parlato di Calabria Web Awards (CWA) avevo posto l’accento proprio sull’innovazione e sul digitale quali elementi basilari dai quali trae ispirazione.

I CWA sono l’opportunità non per dimostrarlo (il riscatto culturale e tecnologico)  ma per mostrarlo e, per creare in questo modo un dibattito costruttivo e nella direzione del cambiamento. È un modo come un altro per avvertire gli altri del nostro arrivo…L’obiettivo infatti è proprio quello di lanciare il messaggio che l’innovazione, la tecnologia, il digitale così come la creatività, troppe volte, solo per sentito dire, entrano a far parte di un bagaglio puramente linguistico e quello che manca è l’andare oltre. 

Promuovendo l’evento non ci aspettavamo di certo questo risultato, ma ne siamo più che riconoscenti, e anche un po’ sollevati, perché significa che i nostri sforzi, in un modo o nell’altro vengono dagli altri riconosciuti e apprezzati.

L’idea di InNovaTerra, è linfa per la nostra civiltà, vuole dare slancio e importanza a professioni e professionisti che spesso non vengono riconosciuti come tali. Il digitale è il nostro presente, non il nostro futuro. Approfittiamone.

Il passo successivo, sarà quello di costruire con gli altri, una rete fitta e indissolubile verso la costruzione e la condivisione dei medesimi obiettivi. Il Web e i suoi prodotti senza un network di dibattito e collaborazione può dirsi sano a metà, e anche culturalmente, in questo modo, può ridare quella spinta al territorio che sappiamo esser un po’ vacillante, al momento.

E’ il campo in cui si gioca la differenza tra “il dire e il fare”… Il talento lo abbiamo, le competenze pure. Certo la strada è lunga e in salita (ma lo è per tutti), ma solo se siamo disposti a fecondarci vicendevolmente riusciremo ad ampliare i nostri orizzonti.

Abbiamo collezionato giusto un paio di risultati ora tocca ancora una volta a voi, sosteneteci votando per

  1. Migliore Personaggio dell’anno con PierPaolo Voci;
  2. Miglior Sito Internet con shapebureau.com
  3. Miglior Blog dell’anno con shapebureau.com/mettichemipiace
  4. Miglior Web Agency con shapebureau.com
  5. Miglior sito aziendale con studiorubino.com.

 

Crediti foto

Laura Trapasso

Aspirante scrittrice cinica e puntigliosa, con il perenne blocco dello scrittore (dice lei). Con la sola imposizione delle dita è capace di dare luce ad argomenti nuovi, mai banali, e di renderli leggeri e adatti ad ogni lettore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.