Ambush Marketing: di cosa si tratta? E’ un’imboscata dalla parola “Ambush” in inglese.

E’ una strategia di Marketing non-convenzionale che ha come fine l’inserimento di un brand all’interno di un grande evento senza però esserne uno degli sponsor ufficiali.

Le origini di questa strategia di marketing dovrebbero, più o meno, risalire al 1984 anno in cui si svolsero i giochi Olimpici a Mosca. Queste Olimpiadi furono le prime a non godere di finanziamenti pubblici; per questo motivo gli organizzatori iniziarono ad offrire contratti di sponsorship esclusiva alle aziende che potessero finanziare l’evento. Fujifilm era stata nominata sponsor ufficiale, ma contemporaneamente la sua concorrente Kodak strinse degli accordi con le televisioni che trasmettevano le gare sportive, acquistando una grandissima quantità di spazi pubblicitari trasmessi in TV e avendo una visibilità maggiore. Con questo stratagemma Kodak riuscì, senza oltrepassare il limite della legalità, ad essere associato a quell’Olimpiade, “rovinando” i piani al suo competitor principale.

Vi segnalo, di seguito, uno delle più celebri azioni di Ambush marketing, tra i tanti che sono stati realizzati in questi anni:
Il 22 marzo 2007, dopo mesi di attesa supplementare, finalmente la Playstation3 sbarca in Francia e Sony, la casa produttrice, decide di fare le cose in grande organizzando un evento straordinario a Parigi, su un battello in riva alla Senna. Ad un tratto, però, accade l’inaspettato: Microsoft, produttore della diretta concorrente X-Box360, fa capolino nell’evento con un altro battello che sponsorizza la propria consolle, calamitando così l’attenzione degli ospiti e dei media su ciò che stava accadendo.
Oggi, chiaramente, si possono progettare e realizzare iniziative di Ambush Marketing semplici ed economiche: grazie alla massiva generazione di contenuti da parte degli utenti su internet, è infatti molto semplice promuovere il proprio brand direttamente tra i fans delle aziende concorrenti.

Infine, un avviso a tutti voi: l’Ambush Marketing è molto usato dalle aziende e un’azienda che vuole promuovere un evento deve tener presente la possibilità di questo “attacco” da parte della concorrenza, per non farsi trovare impreparata.

Foto tratta da ninjamarketing.it

PierPaolo Voci

Fondatore e Direttore creativo di Shape Beyond Graphic. Nonostante il mio congenito daltonismo, sono un creativo dai mille colori (ne vedo solo sette, ma ne mostro settemila, almeno). Di me dicono che mi trovo sempre al posto giusto nel momento giusto…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.