Addthis servizio web in origine dei bottoni di condivisione da incorporare su sito web-blog è divenuto poi sempre più utile a promuovere un’attività online tramite un’offerta completa di strumenti-tools potenti ed efficaci oltre che gratuiti.

I bottoni di condivisione sono importatissimi in un blog essi stabiliscono la possibilità che un contenuto venga diffuso nel web anziché rimanere alla mercé dell’indicizzazione dei soli motori di ricerca, anzi è proprio quest’ultima a giovarne ulteriormente essa difatti sale in proporzione dell’attività di condivisione che avviene alle sue spalle e che appunto va tutta a suo vantaggio in quanto letta e tradotta come una sorta di indice di gradimento qualitativo nonché selettivo da parte dell’utenza.

AddThis insieme a ShareThis sono i due più importanti servizi che offrono la possibilità di incorporare tramite codice ed una facile implementazione informatica o con l’ausilio di CMS plugins personalizzati come quelli dedicati a WordPress i tasti di condivisione sul proprio blog e sito web per un risultato esteticamente gradevole se non altro migliore rispetto ai tasti-bottone presenti in default di molti modelli-template di blog e funzionale agli utenti per poi condividere i contenuti.
Uno dei vantaggi primari nel fare uso di widget sulla falsariga di AddThis è insito nel poter decidere autonomamente il posizionamento sul layout quindi stabilire se porli come da convenzione-standard all’inizio di un post, alle sue conclusioni o su entrambe le posizioni ma anche usufruire di quella posta nella sidebar per un impatto sinergico atto a non far sfuggire nemmeno una condivisione potenziale.

Perché scegliere i bottoni di condivisione è importante


Su un blog la posizione dei bottoni di condivisione è assai importante per esperienza ritengo che non ve ne sia una ottimale per tutti e che essa vada trovata parimenti ad altri widget procedendo per esperimenti e tentativi progressivi tenendo conto che le statistiche possono correre in vostro aiuto per raggiungere lo scopo, sono gratuite e già integrate al servizio.
Non avete abbastanza competenze ma desiderate ferrarvi sull’argomento? Niente paura AddThis è provvisto di un Academy per supplire allo scopo. Desiderate poi ad installazione eseguita formarvi su tutte le attività relative agli aspetti promozionali legati ai tool-servizi disponibili? Nessun problema un servizio di newsletter di un blog altrettanto prolifico in questo senso è pronto a offrire contenuti su contenuti per farvi apprendere a farlo.

onlinelogomaker-101116-2407
I bottoni di condivisione hanno conosciuto anch’essi un’evoluzione nel design che attualmente pare essersi assestata o aver trovato un provvisorio equilibrio nella scelta della grafica in stile Flat design, una soluzione in termini di web usability che offre una buona visibilità ovunque essi si mettano e una funzionalità eccellente; gli utenti non solo paiono distinguerli e riconoscerli bene requisito indispensabile affinché essi vengano usati facilmente ma forse sono anche meglio in termini stilistici perché più in linea con i layout attuali pur non stonando su quelli più datati rispetto a quelli precedenti.

Website-Tools: assi nella manica di AddThis


Non trascurabile è anche l’opportunità di poter usufruire dalla medesima piattaforma per disporre di website-Tools utili al fare marketing per incrementare ulteriormente le conversioni con il pubblico utili a raccogliere indirizzi email, promuovere un collegamento, generare call to action ed aumentare così le vendite.
Vi garantisco che sui blog funzionano alla grande, hanno un aspetto professionale e sono carichi di appeal donando così un’immagine complessiva più attraente di come vi mostrereste altrimenti senza la loro presenza per fare marketing online.
Ad esempio è possibile inserire vari Targeting Tools utili a promuovere un link o raccogliere indirizzi e-mail in un attimo e facilmente oltretutto tutti personalizzabili e mobile-friendly come la nota bar posizionabile alla parte superiore/inferiore dello schermo a discrezione del designer la quale rimane fissa mentre è possibile lo scorrimento della pagina (scrolling) o inserire un modulo-notifica con il fondo pagina posto in trasparenza del tipo pop-up con un messaggio che in quella posizione è inevitabile non catturi l’attenzione del lettore.
Addthis offre anche dei follow buttons progettati per non appesantire il design ed essere al contempo funzionali all’utenza e il noto widget Related Posts che correla i post con altri già scritti su base tematica analogamente all’altro noto widget LinkWithin oramai divenuto un must have indispensabile ancora attualmente in uso su moltissimi blog.
La loro funzione dovrebbe giovare alla fantomatica frequenza di rimbalzo di sicuro riempie il layout con un widget utile che oltre a dare maggiore profondità ad un contenuto una volta portata a termine la sua lettura anziché concludere la navigazione sul blog propone un’offerta ulteriore di contenuti avvalendosi dell’ausilio delle immagini in aggiunta ai titoli dei post basandosi anche su ciò che è più rilevante oltre che popolare.

CONCLUSIONI


AddThis è un servizio multi-piattaforma “all in one” oramai matura che non ha niente per non convincervi ad usare i suoi bottoni sociali e di condivisione oltretutto gratuitamente e quindi senza sottoscrivere nessuna forma di abbonamento ed ancora meno per dissuadervi dall’usufruire al contempo dei tanti Tool utili a promuovere professionalmente il tuo business online oltretutto accedendo comodamente da un unico account.

Antonio Luciano
Copywriter – blogger – web writer scrivo e mi occupo di blogging, copywriting e formazione online.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here